fbpx

News

  • IL 13 E 14 SETTEMBRE LAUREUS VI ASPETTA A CLIMB MILANO

    Il blog di Laureus articles Comments (0)

    Walls Are Meant For ClimbingI muri sono fatti per essere scalati: slogan quanto mai riuscito per Climb, l’esperienza di climbing interattiva unica nel suo genere, a ingresso gratuito, che The North Face si appresta a portare a Milano venerdì 13 e sabato 14 settembre, dove in via del Burchiello, area parcheggio MM Pagano, si alterneranno esperienze di arrampicata e bouldering, presentazioni motivazionali, musica live e dj set, dimostrazioni di atleti professionisti come gli alpinisti Hervé Barmasse e Stefano Ghisolfi, oltre agli immancabili gadget, ospiti e tanto altro.

    Laureus Italia sarà Charity Partner della due giorni esperienziale, la cui missione è quella di diffondere il superamento dei pregiudizi, la diffidenza e la paura, condividendo un momento di divertimento e serenità attraverso lo sport. Valori quanto mai condivisibili dalla nostra Fondazione, che vedrà i piccoli protagonisti dei progetti su Milano cimentarsi con l’esperienza di climbing interattiva al fianco di ospiti illustri.

    Scoprire l’arrampicata come FIDUCIA in se stessi, FIDUCIA nel compagno, FIDUCIA nelle possibilità. Inclusività e integrazione per costruire la FIDUCIA nel DOMANI. Per saperne di più. basta dare un’occhiata al teaser dell’evento:

    On September 12, 2019
    By

    Read More »
  • F1 CHARITY NIGHT 2019: TRE NUOVI AMBASSADOR LAUREUS E 380MILA EURO RACCOLTI

    Il blog di Laureus articles Comments (0)

    380 mila Euro sono stati raccolti dalla Fondazione Laureus Italia Onlus nel corso della Laureus F1 Charity Night. L’evento di fundraising, il cui format di live entertainment è stato curato da Feelrouge Worldwide Shows, l’agenzia specializzata nella realizzazione di grandi eventi, si è tenuto ieri a Milano, presso il suggestivo Spazio Antologico di via Mecenate. Le donazioni saranno destinate a finanziare i progetti che la Fondazione sostiene nelle periferie di Milano, Roma, Napoli, Torino e Genova.

    Numerosi gli Academy Member, gli Ambassador e i testimonial di Laureus che non sono voluti mancare alla serata di fundraising: tra gli altri, Giacomo Agostini, Marvin Hagler, Sean Fitzpatrick, Maria Riesch, Fabian Cancellara, Demetrio Albertini, Riccardo Pittis, Bruno Cerella, Leonardo Fioravanti, Furio Benussi e Daniela Masseroni. Nel corso della serata sono stati nominati i nuovi Ambassador di Laureus: Daniele Cassioli, Irma Testa e Federica Masolin. A loro si è aggiunto Valtteri Bottas, pilota della Mercedes, secondo nella classifica piloti alle spalle del compagno di scuderia Lewis Hamilton, capace di imporsi in questa stagione nei Gran Premi d’Australia e dell’Azerbaigian.

    Il mondo dello spettacolo era invece rappresentato da Rudy Zerby che ha condotto in maniera fantastica la serata insieme a Federica Masolin, e da Serena Autieri, che si è esibita in una emozionante esibizione canora, e Filippa Lagerback. Protagonisti dell’asta, oltre ai memorabilia dei campioni dello sport, pezzi unici ed esclusivi donati da rinomati luxury brand: IWC Schaffhausen, Smart (con Garage Italia), Piaggio & C., Jaeger-LeCoultre, Baume&Mercier, Mercedes-Benz, Chloé, Caruso, Tod’s, Roger Vivier, Moncler, Montblanc, Christofle Paris, Lancel, Edhèn, Adidas, Ferrari Trento e vari oggetti personali donati negli anni dagli Ambassador Laureus.

    L’album fotografico completo della sera è disponibile sulla pagina Facebook ufficiale:

    On September 12, 2019
    By

    Read More »
  • SOSTIENI LO SPORT FOR GOOD: DONA ORA AL 45581

    Il blog di Laureus articles Comments (0)

    “Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di suscitare emozioni. Ha il potere di unire le persone come poche altre cose al mondo. Parla ai giovani in un linguaggio che capiscono. Lo sport può creare speranza, dove prima c’era solo disperazione”.

    Queste parole di Nelson Mandela spiegano bene lo spirito con cui la Fondazione Laureus Italia ha dato vita al progetto Sport for Good: coinvolgere in diverse iniziative sportive bambini e adolescenti provenienti da quartieri difficili delle nostre grandi città, con l’obiettivo educativo di ritrovare la fiducia in loro stessi e facilitare così la loro inclusione sociale.

    Utilizzando lo sport come strumento di recupero, riscatto e formazione, Laureus riesce ogni anno in Italia a coinvolgere nei suoi progetti oltre 1500 ragazzi, strappandoli da emarginazione, violenza, bullismo.

    Per poter proseguire e ampliare l’attività, La Fondazione avvia dall’8 al 30 settembre una campagna con numero solidale: con un sms o una chiamata al 45581 è possibile per tutti dare un contributo per regalare un progetto sportivo ed educativo dedicato in particolare a 150 bambini delle periferie di Milano e Roma, finanziando anche il lavoro di due psicologhe dello sport – una per città – dedicate a seguire i processi di crescita dei bambini aiutandoli a confrontarsi e a interpretare le emozioni che emergono grazie allo sport.

    I progetti di Laureus Sport for Good sono infatti messi in campo grazie a un team di professionisti, composto da psicologi dello sport e allenatori specializzati, che interviene sul territorio dove viene segnalata un’emergenza grazie ai partner sociali (scuole e associazioni). Fondamentale è poi il supporto dei partner sportivi: associazioni (dilettantistiche e non) che operano sul territorio e con cui vengono definiti progetti specifici, permettendo così a Laureus di garantire l’accesso gratuito alle attività sportive ed educative ai minori a rischio.

    Calcio, basket, karate, e vela, dal quartiere Giambellino di Milano all’Esquilino di Roma: i progetti ogni anno coinvolgono migliaia di bambini in oltre 20 discipline sportive diverse, grazie a cui i ragazzi hanno la possibilità di apprendere valori come il rispetto delle regole, degli altri e delle diversità culturali; la capacità di condividere e di integrarsi, sviluppando un senso di appartenenza alla comunità.

    On September 12, 2019
    By

    Read More »
  • IL 5 SETTEMBRE TORNA LA F1 CHARITY NIGHT

    Il blog di Laureus articles Comments (0)

    Il 5 settembre alla F1 Charity Night si daranno appuntamento le stelle dello sport, dello spettacolo e dell’imprenditoria, per una serata all’insegna della solidarietà. Ma fin da ora si può contribuire alle donazioni attraverso l’asta online. Sul sito di Charity Stars è possibile, fino alle ore 22.00 del 4 settembre, fare un’offerta per gli oggetti battuti all’asta.

    Il valore raggiunto online su Charity Stars costituirà la base d’asta per la Charity Night. Protagonisti pezzi unici ed esclusivi donati da rinomati luxury brand: IWC Schaffhausen, smart, Baume&Mercier, Piaggio, Jo Fabbri, Taschen, Caruso, Ferrari Trento, Dimore del Quartetto di Milano, Technogym, Piquadro, Santoni, Culti e vari oggetti personali donati negli anni dagli Ambassador Laureus.

    Tutti i proventi verranno destinati a sostegno dei progetti della Fondazione attivi nelle periferie delle città di Milano, Napoli, Genova, Torino e Roma. Ogni donazione si trasforma in un progetto per strappare i più deboli dai pericoli di violenza, bullismo ed emarginazione. Ogni donazione può cambiare una vita, donate subito!

    On August 29, 2019
    By

    Read More »
  • WE PLAYGROUND TOGETHER RADDOPPIA IN VIALE SARCA

    Il blog di Laureus articles Comments (0)

    In attesa di guidare la Nazionale azzurra ai Mondiali di Cina, Danilo Gallinari, ambassador  Laureus Italia e ala degli Oklahoma City Thunder nella NBA, è stato protagonista della seconda edizione del progetto We Playground Together, organizzato dallo stesso cestista insieme a Michele Ponti, in collaborazione con l’Assessorato allo Sport del Comune di Milano.

    La riqualificazione ha interessato una vasta area sportiva, in viale Sarca, in cui sono stati realizzati un campo da basket e un campo da calcio a 5. Sport di strada praticabili, divertenti e alla portata di tutti: attraverso l’ammodernamento delle varie aree, il progetto mira alla creazione e rinascita dei luoghi di aggregazione trasversale per tutti gli abitanti della zona.

    La giornata di sport e sorrisi è stata l’occasione per vedere all’opera i piccoli appassionati della pallacanestro coinvolti nei progetti Laureus sul territorio di Milano.

    • 5. We Playground Together Inaugurazione 3_
    • 3. Assessore Roberta Guaineri_Danilo Gallinari_Daria Braga_Michele Ponti_
    • 6. We Playground Together Inaugurazione Campo _
    • 1. We Playground Together Inaugurazione 2
    • 2. We Playground Together Inaugurazione
    • 4. We Playground Together Inaugurazione 4

    On August 29, 2019
    By

    Read More »
  • IL PROGETTO SOFTBALL PREMIATO DA NIKE

    Le Storie Laureus Comments (0)

    Aggregazione, accoglienza, divertimento e riscatto. Sono questi i principali benefici del progetto Softball, a Quarto Oggiaro, alla periferia di Milano (guarda il video su RepTV). Abbiamo insegnato a ragazze adolescenti, cresciute in condizioni di forte deprivazione economica e sociale, a giocare a softball (il baseball al femminile) e, attraverso lo sport, a sentirsi parte di un gruppo, ma soprattutto, a sentirsi più forti.

    Attraverso la pratica di una disciplina sportiva, queste ragazze hanno potuto imparare il rispetto delle regole, la costanza dell’impegno, l’autostima e il lavorare in squadra. Questo progetto volto a valorizzare le grandi potenzialità delle ragazze, anche nello sport, è stato premiato dal Nike Community Impact Fund, per la prima volta assegnato anche in Italia, proprio per la sua carica positiva, per la capacità di valorizzare il gioco e lo sport come una parte fondamentale della vita e come strumento di crescita. Forza ragazze!

    On July 11, 2019
    By

    Read More »
  • IWC DRAWING COMPETITION: SUPPORTA MARGHERITA NELLA FINALE

    Le Storie Laureus Comments (0)

    È tempo di votare. Fino al 17 luglio potrai scegliere quale tra i disegni dei tre finalisti dell’IWC Drawing Competition, che ha scatenato il talento creativo dei più giovani e la loro straordinaria sensibilità, è il tuo preferito.

    Tema del concorso, per questa edizione, è il concetto di cura nella vita di tutti i giorni e, in particolare, come lo sport abbia cambiato il loro punto di vista sul prendersi cura di sè, delle loro famiglie e degli altri.

    Il disegno più votato sarà inciso sul retro del modello IWC Schaffhausen “Laureus Sport per Good” del 2020 in edizione speciale, il vincitore incontrerà un membro dell’Academy Laureus, mentre il programma riceverà una donazione da IWC.

     

    Il disegno di Margherita

    Il disegno di Margherita

     

    Laureus Italia ha la fortuna di supportare Margherita, 10 anni, dalla Polisportiva Garegnano, come unica candidata europea alla vittoria finale. Aiutaci a realizzare il suo sogno!

     

    VOTA PER MARGHERITA

     

     

     

    On July 11, 2019
    By

    Read More »
  • PAPA FRANCESCO TIFA SPORT FOR GOOD

    Le Storie Laureus Comments (0)

    Grande emozione, in casa Laureus Italia, per la consegna della maglia ufficiale personalizzata a Papa Francesco da parte di Radek Jelinek, presidente di Mercedes-Benz Italia, nel corso del suo incontro ufficiale in Vaticano con il Santo Padre.

    Da sempre appassionato di sport e sostenitore delle buone pratiche nel campo dell’inclusione sociale, Bergoglio si è detto molto contento delle attività, in Italia e nel mondo, della nostra Fondazione e pronto a “tifare” per la prosecuzione e l’ampliamento del nostro calendario annuale di progetti.

    On June 28, 2019
    By

    Read More »
  • TORNA WE PLAYGROUND TOGETHER

    Il blog di Laureus articles Comments (0)

    Dopo il successo dello scorso anno, che ha visto la riqualificazione del playground del Parco Vittorio Formentano, conosciuto dai milanesi come Parco Marinai d’Italia, Danilo Gallinari, noto cestista NBA, ritorna a Milano con WE PLAYGROUND TOGETHER, il progetto di integrazione sociale attraverso lo sport, realizzato in collaborazione con l’Assessorato allo Sport del Comune di Milano e il contributo di Fondazione Laureus Italia Onlus, di cui Danilo Gallinari è Ambasciatore.

    L’edizione 2019 prevede la riqualificazione di una vasta area sportiva in Viale Sarca, composta da un campo da basket e, novità di quest’anno, da un campo da calcio a 5.

    Gli impianti verranno tutti rinnovati: le pavimentazioni in resina per campi sportivi di Mapei, storica azienda italiana leader del mondo dell’edilizia, saranno personalizzate dall’estro creativo del Centro Stile di Garage Italia, la spettacolare officina per la customizzazione di auto, moto, aerei e barche; attrezzature di nuova generazione sostituiranno i vecchi canestri e tabelloni; anche il campo da calcio vedrà nuova vita, con il restyling di porte e manto erboso; infine, le panchine verranno sostituite al fine di accogliere tutti i giovani (e non solo!) del quartiere che vivono lo sport come un momento di condivisione e di scambio.

    L’idea alla base del progetto è semplice: rendere gli sport di strada, come il basket e il calcio, praticabili, divertenti e alla portata di tutti, riqualificando i “campetti” dei quartieri, affinché diventino nuovamente luoghi di aggregazione trasversale per gli abitanti della zona. Fenomeno, questo, ben noto e diffuso in tante realtà europee e d’oltreoceano, dove si ritiene che lo sport stimoli il confronto tra persone con identità e storie differenti. Importante, infine, la funzione di “collante” degli sport di squadra che, per loro natura, uniscono in nome di una passione comune.

    “Girando per Milano, mi imbatto spesso in playground che, seppur non in stato ottimale, sono frequentati da appassionati che meriterebbero un luogo più accogliente dove poter giocare in tutta sicurezza”, dichiara Danilo Gallinari, testimonial e sostenitore dell’iniziativa, a cui fa eco Michele Ponti, co-ideatore e anima organizzativa del progetto, che ribadisce l’importanza sociale di queste nuove «piazze di quartiere»: “Il progetto è nato l’anno scorso per essere realizzato su base triennale ed il successo ottenuto dal playground di Parco Marinai d’Italia non ha fatto altro che accrescere in me e Danilo la convinzione di essere sulla strada giusta e di voler portare a termine l’impegno preso con la Città.

    Insieme al Comune di Milano, abbiamo individuato un nuovo campo da ripristinare e, tra le varie possibilità, la scelta è ricaduta sull’area di Viale Sarca, che ci permette di coinvolgere anche gli appassionati di calcio. Questi nuovi luoghi assumono un ruolo importante nella vita quotidiana dei giovani, diventando sempre più un vero punto di aggregazione, dove la voglia di giocare, divertirsi e conoscere nuove persone si fonde con la passione per lo sport.”

     

    Contribuisci anche tu al progetto, ottieni una sfida o un pomeriggio con Danilo Gallinari su Charity Stars!

     

    On June 28, 2019
    By

    Read More »
  • UN ANNO CON GRINTASORRISO

    Le Storie Laureus Comments (0)

    Si stanno avviando alla conclusione i progetti promossi da Fondazione Laureus Italia sul territorio milanese e che ci hanno visti attivi nelle periferie della città con progetti legati a 9 tipologie di sport (calcio, basket, volley, judo, ginnastica artistica, softball, karate, scherma, capoeira) coinvolgendo 12 Associazioni sportive, 12 scuole, più di 850 bambini.

    Gran parte del lavoro svolto è stato reso possibile grazie al sostegno di GrintaSorriso, iniziativa di Responsabilità sociale promossa dal progetto residenziale Washington Building.

    Grazie a tale sostegno, Il progetto Laureus Sport for Good Milano ha potuto inserire 80 bambini tra gli 8 e i 10 anni in 3 differenti tipi di attività sportive in 3 aree periferiche della città di Milano e avviare percorsi di psicomotricità in 12 scuole cittadine che hanno coinvolto 650 bambini di 6 e 7 anni.

    Nello specifico il sostegno di GrintaSorriso ha permesso di:

    coinvolgere

    • 80 bambini, a rischio di emarginazione sociale, in differenti attività sportive con il presidio psico educativo di psicologi dello sport.
    • 30 insegnanti in attività formative sul tema sport/educazione
    • 25 allenatori nelle attività di formazione sui 3 moduli: psicologico, motorio e pedagogico

    inserire

    • 650 bambini dai 6 ai 7 anni (classi prime elementari) in programmi di psicomotricità e avviamento allo sport

    rafforzare

    • La collaborazione tra insegnanti e allenatori, attraverso la figura in campo del tutor Laureus, allo scopo di una condivisione comune di obiettivi che vede lo sport strumento educativo e formativo del bambino

     

    LE ATTIVITÀ SPORTIVE SOSTENUTE DA GRINTASORRISO

    JUDO

    Laureus opera nel quartiere di Giambellino attraverso il judo da diversi anni in collaborazione con a.s.d. Budosan del maestro Andrea Di Mattia. Qui le problematiche riscontrate sono state quelle tipiche della periferia di Milano, in particolare di integrazione e di difficile accesso alla pratica sportiva. Laureus attraverso la disciplina sportiva del judo ha lavorato fortemente sul rispetto delle regole e sulla gestione dell’aggressività.

    SOFTBALL

    Laureus ha proposto il progetto softball grazie alla collaborazione con Milano Baseball 1946, società sportiva che si trova proprio nel quartiere di Giambellino. Peculiarità di questa disciplina è stata la possibilità di coinvolgere le ragazze anche nella fase della preadolescenza

     

    MINIBASKET

    Laureus sostiene progetti nella scuola primaria Baroni da quasi 5 anni. Laureus cerca infatti di educare i ragazzi al rispetto delle regole, alla comunicazione tra pari e con l’adulto di riferimento affinché possano acquisire delle competenze sia da un punto di vista emotivo, psicologico e motorio.

    PSICOMOTRICITÀ-AVVIAMENTO ALLO SPORT

    Il sostegno di GrintaSorriso ha permesso di sviluppare percorsi di “psicomotricità-avvio allo sport” per 26 classi del primo anno di scuola primaria. L’intervento ha proposto cicl di 12 incontri per ogni classe nei quartieri di Quarto Oggiaro, Gallaratese, Giambellino, Gratosoglio, Corvetto e XXII Marzo.

    Questo tipo di operazione ha avuto una triplice valenza:

    1. Favorire la nascita e la passione per lo sport
    2. Offrire la possibilità di effettuare uno screening su possibili problematiche emergenti
    3. Coinvolgere i docenti in un lavoro di osservazione del gruppo e dei singoli fuori dal contesto classe

    On June 14, 2019
    By

    Read More »