fbpx

News

  • LAUREUS HOMERUN, FORZA RAGAZZE!

    Il blog di Laureus articles Comments (0)

    Aggregazione, accoglienza, divertimento e riscatto. Sono questi i principali benefici di HOMERUN, progetto di Laureus realizzato in collaborazione con Milano Baseball 1946 nelle periferie di Giambellino e Quarto Oggiaro.

    40 ragazze selezionate dalla scuola potranno allenarsi a softball 2 volte a settimana con gli allenatori e un tutor, psicologo dello sport, in grado di garantire un intervento pedagogico nei confronti delle ragazze inserite e una consulenza psicologica nella gestione delle dinamiche relazionali in campo agli allenatori. Attraverso lo sport queste ragazze imparano il rispetto delle regole, la costanza dell’impegno, l’autostima e il lavorare in squadra.

    Il progetto HOMERUN, volto a valorizzare le grandi potenzialità delle ragazze anche nello sport, è stato realizzato grazie al Community Impact Fund finanziato da Nike. Forza ragazze!

    On October 16, 2019
    By

    Read More »
  • SPORT FOR GOOD ANCHE A TORINO

    Il blog di Laureus articles Comments (0)

    Dopo Milano, Roma e Napoli Sport for Good arriva anche a Torino! Il progetto ha l’obiettivo di coinvolgere i minori provenienti da contesti di disagio in attività sportive al fine di prevenire i comportamenti devianti, ridurre l’abbandono scolastico, combattere la microcriminalità e aumentare la consapevolezza sui disturbi alimentari. Obiettivi ambiziosi, ma assolutamente necessari.

    A Torino sono stati coinvolti L’Istituto Radice, l’Istituto Galimberti e l’Istituto Murialdo che lavoreranno in collaborazione con la società sportiva ASD Valanga su attività di minitennis, minicalcio e minivolley per oltre 40 bambini della scuola primaria. Alle classiche figure degli allenatori e formatori Laureus affianca gli psicologi dello sport in grado di interpretare le complessità emotive dei bambini. Anche a Torino Fondazione Laureus si impegna per diffondere la cultura dello sport inteso non solo come attività ludica, ma anche nella sua eccezionale capacità educativa.

    Una nuova, bellissima sfida.

    On October 16, 2019
    By

    Read More »
  • BASKET FOR GOOD

    Il blog di Laureus articles Comments (0)

    I magici riflettori del basket internazionale puntano sulla periferia di Milano e sulle sue sorprendenti potenzialità. Dal 15 ottobre Laureus Italia e Olimpia Milano 1936, società simbolo della pallacanestro italiana, portano il progetto BASKET FOR GOOD alla Scuola Baroni, nel quartiere Gratosoglio, periferia sud di Milano, caratterizzata da problemi socio-economici e di integrazione.

    Il progetto sviluppato da Laureus si avvale del supporto di una psicologa dello sport in qualità di tutor che affianca i coach dell’Olimpia durante gli allenamenti. Ad accompagnare i ragazzi, in alcuni allenamenti, ci saranno tre padrini d’eccezione: l’ex campione dell’Olimpia Hugo Sconochini e i campioni Amedeo della Valle e Riccardo Moraschini. Obiettivo: educare i ragazzi al rispetto delle regole, alla comunicazione tra pari e con l’adulto di riferimento affinché possano acquisire competenze emotive, psicologiche e motorie. Lo sport è uno straordinario strumento di crescita, un portentoso momento di aggregazione e, spesso, un’opportunità che cambia la vita, in meglio.

    On October 16, 2019
    By

    Read More »
  • Sport-Resilienza-Giustizia in gioco!

    Il blog di Laureus articles Comments (0)

    Venerdì 18 ottobre, dalle ore 9.00, nell’Aula Pio XI dell’Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano, ti aspettiamo per “SPORT-RESILIENZA-GIUSTIZIA in gioco!”, evento dedicato a Saamiya Omar, velocista somala morta a Lampedusa nel 2012 e organizzato da Fondazione Laureus Italia, Cattolica per lo Sport e BICE – Bureau International Catholique de l’Enfance (iscriviti cliccando qui).

    Un’occasione d’incontro e di scambio tra ricercatori, operatori e professionisti impegnati a sostenere i diritti dei bambini e degli adolescenti in situazioni di disagio sociale attraverso lo sport e il gioco libero. Due strumenti fondamentali di crescita e aggregazione. Spazi sicuri destinati allo svago, al divertimento e al riposo diventano punti d’incontro dove vengono trasmessi i valori dello stare insieme nel rispetto di regole di uguaglianza e giustizia, potenti strumenti di riscatto sociale e resilienza.

    Attraverso le esperienze concrete promosse in varie regioni del mondo, che hanno come denominatore comune lo sport, si potranno condividere conoscenze, metodi e prassi resilience-focused sviluppati in carcere, nei campi profughi, nelle periferie. Al fine di individuare altri strumenti utili per accompagnare più efficacemente questi minori in situazione di vulnerabilità. Nel Convegno, la cui iscrizione è gratuita, si approfondirà l’impatto reale a medio-lungo termine della convergenza auspicata tra l’approccio fondato sulla resilienza e quello fondato sul diritto.

    ISCRIVITI

     

    Il programma

    •    9:00 | Registrazione – Welcome coffee

    •    9:30 | Apertura dei lavori – Saluti istituzionali

    Mario Gatti – Direttore di Sede di Milano, Università Cattolica del Sacro Cuore

    Alessandro Antonietti – Preside Facoltà di Psicologia, Università Cattolica del Sacro Cuore

    Cristina Castelli – Direttore dell’Unità di Ricerca sulla Resilienza RiRes Dipartimento di Psicologia, Università Cattolica del Sacro Cuore

    Alessandra Aula – Segretaria Generale Bureau International Catholique de l’Enfance (BICE)

    Riccardo Bettiga – Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia

    Ettore Traini – Coordinatore della Commissione di Diritto dello sport ed Eventi sportivi, Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Milano

        10.00 | Interventi  
    Moderatore: Caterina Gozzoli  – Direttore dell’Alta Scuola di Psicologia Agostino Gemelli (ASAG), Coordinatore scientifico di Cattolicaper lo Sport, Università Cattolica del Sacro Cuore
    –    Gabriele Della Morte – Professore associato di Diritto Internazionale, Università Cattolica del Sacro Cuore – “Il tempo liber(at)o: riflessioni sugli art.31 e 40 della convenzione ONU dei diritti dell’infanzia”
    –    Bruno Van der Maat – Professore Scuola di Post Grado, Università Cattolica Santa Maria di Arequipa, Perù – “Hacia una justicia juvenil restaurativa“
    –    Chantal Paisant – Rappresentante BICE presso UNESCO – “Être une fille, bien dans son corps et son âme”
    –    Irene Gallego – Psicologa – Fundación Amigó, Madrid – “Convivir: más allá de la justicia restaurativa”
    –    Ricardo Sanchez – Docente Blanquerna-Universitat Ramon Llull di Barcellona – “Jóvenes y deporte: la re-costrucción de lo social “
    –    Danilo De Biasio – Direttore Festival dei Diritti Umani “Palla prigioniera” introduzione al documentario – “Are you volleyball?!”

    •    12:00 | Prima sessione – Sport e resilienza a contrasto del disagio nelle periferie
    Moderatore: Daria Braga – Direttore Fondazione Laureus
        Giovanni Ghidini – Coordinatore Educativo Fondazione Laureus – “Sport: seminare futuro – l’approccio di Fondazione Laureus Italia”
    –    “Sport: seminare futuro – l’approccio di Fondazione Laureus Italia”
    –    Maurizio Mondoni – Docente del Corso di Laurea Scienze Motorie e dello Sport, Università Cattolica del Sacro Cuore e Formatore nazionale Minibasket – “Resilienza: l’importanza dello sport a scuola”
    –    Ian McKinley – Rugbista a 15 della Benetton Treviso e della nazionale italiana, ambassador Fondazione Laureus Italia

    Pausa

    •    14:00 | Seconda sessione – Sport, resilienza e giustizia a misura di minori
    Moderatore: Marie-Laure Joliveau – Incaricata di programma per la regione Africa BICE
    Con la partecipazione di: Roberta Guaineri – Assessore a Turismo, Sport e Qualità della vita
    –    Diana Shirley Herreño Bustos – Coordinatrice del programma Enfance sans Barreaux – Religiosi Terziari Cappuccini, Colombia – “El deporte como instrumento pedagógico para desarrollar intervenciones que favorecen la resiliencia y la capacidad restaurativa de los adolescentes en conflicto con la ley”
    –    Don Gino Rigoldi – Cappellano Istituto penale minorile “Cesare Beccaria” di Milano – “Lo sport come strumento della giustizia riparativa. È possibile?”
    –    Eric Mahel Digbe – Coordinatore del programma Enfance sans Barreaux, Dignité et Droits pour les Enfants en Côte d’Ivoire – “Le sport comme facteur de bien-être et de réintégration des enfants en conflit avec la loi”
    –    Caterina Gozzoli – Direttore dell’Alta Scuola di Psicologia Agostino Gemelli (ASAG), Coordinatore scientifico di Cattolicaper lo Sport, Università Cattolica del Sacro Cuore – “ Resilienza, giustizia e gioco: quali condizioni?”

    •    15.30 | Terza Sessione – Sport e resilienza in contesti d’emergenza
    Moderatore: Francesca Giordano – RiRes-Unità di ricerca sulla resilienza Dipartimento di psicologia, Università Cattolica del Sacro Cuore
    –    Niccolò Castelli – Videomaker Freelance – Presentazione del cortometraggio “Skateistan, Art Skate & School in Kabul”
    –    Fadi Albitar, Verónica Hurtubia – Francesco Realmonte onlus – “Siria, Rimarginare ferite di guerra”
    –    Silvio Guareschi – Inter Campus – “Aree della personalità e resilienza: come lo sport può aiutare il processo di crescita dei bambini”
    –    Alessandra Cipolla – RiRes, Lara Tagliabue – Slums Dunk Onlus – “Promuovere resilienza e Life Skills attraverso il basket in minori che vivono nello slum di Mathare-Nairobi”
    –    Reem Bazzal, Angela Matulli – Fratelli Project- Libano – “Sport in contesti di migrazione forzata”

    •    17:00 | Sintesi dei lavori
    –  Diego Muñoz – Direttore unità ricerca e sviluppo, BICE

    Comitato organizzativo: Alessandra Aula, Daria Braga, Cristina Castelli, Caterina Gozzoli

     

    È prevista la traduzione simultanea.

    Iscrizione obbligatoria gratuita fino ad esaurimento posti.

    Sarà possibile sostenere il progetto “Sport e resilienza” sostegno dei bambini siriani di Homs curato dall’Associazione Francesco Realmonte.

    Contatti:

    resilienzaesport@gmail.com

    cattolicaperlosport@unicatt.it

    comunicazione@laureus.it

    In collaborazione con:

    On October 7, 2019
    By

    Read More »
  • IL 13 E 14 SETTEMBRE LAUREUS VI ASPETTA A CLIMB MILANO

    Il blog di Laureus articles Comments (0)

    Walls Are Meant For ClimbingI muri sono fatti per essere scalati: slogan quanto mai riuscito per Climb, l’esperienza di climbing interattiva unica nel suo genere, a ingresso gratuito, che The North Face si appresta a portare a Milano venerdì 13 e sabato 14 settembre, dove in via del Burchiello, area parcheggio MM Pagano, si alterneranno esperienze di arrampicata e bouldering, presentazioni motivazionali, musica live e dj set, dimostrazioni di atleti professionisti come gli alpinisti Hervé Barmasse e Stefano Ghisolfi, oltre agli immancabili gadget, ospiti e tanto altro.

    Laureus Italia sarà Charity Partner della due giorni esperienziale, la cui missione è quella di diffondere il superamento dei pregiudizi, la diffidenza e la paura, condividendo un momento di divertimento e serenità attraverso lo sport. Valori quanto mai condivisibili dalla nostra Fondazione, che vedrà i piccoli protagonisti dei progetti su Milano cimentarsi con l’esperienza di climbing interattiva al fianco di ospiti illustri.

    Scoprire l’arrampicata come FIDUCIA in se stessi, FIDUCIA nel compagno, FIDUCIA nelle possibilità. Inclusività e integrazione per costruire la FIDUCIA nel DOMANI. Per saperne di più. basta dare un’occhiata al teaser dell’evento:

    On September 12, 2019
    By

    Read More »
  • F1 CHARITY NIGHT 2019: TRE NUOVI AMBASSADOR LAUREUS E 380MILA EURO RACCOLTI

    Il blog di Laureus articles Comments (0)

    380 mila Euro sono stati raccolti dalla Fondazione Laureus Italia Onlus nel corso della Laureus F1 Charity Night. L’evento di fundraising, il cui format di live entertainment è stato curato da Feelrouge Worldwide Shows, l’agenzia specializzata nella realizzazione di grandi eventi, si è tenuto ieri a Milano, presso il suggestivo Spazio Antologico di via Mecenate. Le donazioni saranno destinate a finanziare i progetti che la Fondazione sostiene nelle periferie di Milano, Roma, Napoli, Torino e Genova.

    Numerosi gli Academy Member, gli Ambassador e i testimonial di Laureus che non sono voluti mancare alla serata di fundraising: tra gli altri, Giacomo Agostini, Marvin Hagler, Sean Fitzpatrick, Maria Riesch, Fabian Cancellara, Demetrio Albertini, Riccardo Pittis, Bruno Cerella, Leonardo Fioravanti, Furio Benussi e Daniela Masseroni. Nel corso della serata sono stati nominati i nuovi Ambassador di Laureus: Daniele Cassioli, Irma Testa e Federica Masolin. A loro si è aggiunto Valtteri Bottas, pilota della Mercedes, secondo nella classifica piloti alle spalle del compagno di scuderia Lewis Hamilton, capace di imporsi in questa stagione nei Gran Premi d’Australia e dell’Azerbaigian.

    Il mondo dello spettacolo era invece rappresentato da Rudy Zerby che ha condotto in maniera fantastica la serata insieme a Federica Masolin, e da Serena Autieri, che si è esibita in una emozionante esibizione canora, e Filippa Lagerback. Protagonisti dell’asta, oltre ai memorabilia dei campioni dello sport, pezzi unici ed esclusivi donati da rinomati luxury brand: IWC Schaffhausen, Smart (con Garage Italia), Piaggio & C., Jaeger-LeCoultre, Baume&Mercier, Mercedes-Benz, Chloé, Caruso, Tod’s, Roger Vivier, Moncler, Montblanc, Christofle Paris, Lancel, Edhèn, Adidas, Ferrari Trento e vari oggetti personali donati negli anni dagli Ambassador Laureus.

    L’album fotografico completo della sera è disponibile sulla pagina Facebook ufficiale:

    On September 12, 2019
    By

    Read More »
  • SOSTIENI LO SPORT FOR GOOD: DONA ORA AL 45581

    Il blog di Laureus articles Comments (0)

    “Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di suscitare emozioni. Ha il potere di unire le persone come poche altre cose al mondo. Parla ai giovani in un linguaggio che capiscono. Lo sport può creare speranza, dove prima c’era solo disperazione”.

    Queste parole di Nelson Mandela spiegano bene lo spirito con cui la Fondazione Laureus Italia ha dato vita al progetto Sport for Good: coinvolgere in diverse iniziative sportive bambini e adolescenti provenienti da quartieri difficili delle nostre grandi città, con l’obiettivo educativo di ritrovare la fiducia in loro stessi e facilitare così la loro inclusione sociale.

    Utilizzando lo sport come strumento di recupero, riscatto e formazione, Laureus riesce ogni anno in Italia a coinvolgere nei suoi progetti oltre 1500 ragazzi, strappandoli da emarginazione, violenza, bullismo.

    Per poter proseguire e ampliare l’attività, La Fondazione avvia dall’8 al 30 settembre una campagna con numero solidale: con un sms o una chiamata al 45581 è possibile per tutti dare un contributo per regalare un progetto sportivo ed educativo dedicato in particolare a 150 bambini delle periferie di Milano e Roma, finanziando anche il lavoro di due psicologhe dello sport – una per città – dedicate a seguire i processi di crescita dei bambini aiutandoli a confrontarsi e a interpretare le emozioni che emergono grazie allo sport.

    I progetti di Laureus Sport for Good sono infatti messi in campo grazie a un team di professionisti, composto da psicologi dello sport e allenatori specializzati, che interviene sul territorio dove viene segnalata un’emergenza grazie ai partner sociali (scuole e associazioni). Fondamentale è poi il supporto dei partner sportivi: associazioni (dilettantistiche e non) che operano sul territorio e con cui vengono definiti progetti specifici, permettendo così a Laureus di garantire l’accesso gratuito alle attività sportive ed educative ai minori a rischio.

    Calcio, basket, karate, e vela, dal quartiere Giambellino di Milano all’Esquilino di Roma: i progetti ogni anno coinvolgono migliaia di bambini in oltre 20 discipline sportive diverse, grazie a cui i ragazzi hanno la possibilità di apprendere valori come il rispetto delle regole, degli altri e delle diversità culturali; la capacità di condividere e di integrarsi, sviluppando un senso di appartenenza alla comunità.

    On September 12, 2019
    By

    Read More »
  • IL 5 SETTEMBRE TORNA LA F1 CHARITY NIGHT

    Il blog di Laureus articles Comments (0)

    Il 5 settembre alla F1 Charity Night si daranno appuntamento le stelle dello sport, dello spettacolo e dell’imprenditoria, per una serata all’insegna della solidarietà. Ma fin da ora si può contribuire alle donazioni attraverso l’asta online. Sul sito di Charity Stars è possibile, fino alle ore 22.00 del 4 settembre, fare un’offerta per gli oggetti battuti all’asta.

    Il valore raggiunto online su Charity Stars costituirà la base d’asta per la Charity Night. Protagonisti pezzi unici ed esclusivi donati da rinomati luxury brand: IWC Schaffhausen, smart, Baume&Mercier, Piaggio, Jo Fabbri, Taschen, Caruso, Ferrari Trento, Dimore del Quartetto di Milano, Technogym, Piquadro, Santoni, Culti e vari oggetti personali donati negli anni dagli Ambassador Laureus.

    Tutti i proventi verranno destinati a sostegno dei progetti della Fondazione attivi nelle periferie delle città di Milano, Napoli, Genova, Torino e Roma. Ogni donazione si trasforma in un progetto per strappare i più deboli dai pericoli di violenza, bullismo ed emarginazione. Ogni donazione può cambiare una vita, donate subito!

    On August 29, 2019
    By

    Read More »
  • WE PLAYGROUND TOGETHER RADDOPPIA IN VIALE SARCA

    Il blog di Laureus articles Comments (0)

    In attesa di guidare la Nazionale azzurra ai Mondiali di Cina, Danilo Gallinari, ambassador  Laureus Italia e ala degli Oklahoma City Thunder nella NBA, è stato protagonista della seconda edizione del progetto We Playground Together, organizzato dallo stesso cestista insieme a Michele Ponti, in collaborazione con l’Assessorato allo Sport del Comune di Milano.

    La riqualificazione ha interessato una vasta area sportiva, in viale Sarca, in cui sono stati realizzati un campo da basket e un campo da calcio a 5. Sport di strada praticabili, divertenti e alla portata di tutti: attraverso l’ammodernamento delle varie aree, il progetto mira alla creazione e rinascita dei luoghi di aggregazione trasversale per tutti gli abitanti della zona.

    La giornata di sport e sorrisi è stata l’occasione per vedere all’opera i piccoli appassionati della pallacanestro coinvolti nei progetti Laureus sul territorio di Milano.

    • 5. We Playground Together Inaugurazione 3_
    • 3. Assessore Roberta Guaineri_Danilo Gallinari_Daria Braga_Michele Ponti_
    • 6. We Playground Together Inaugurazione Campo _
    • 1. We Playground Together Inaugurazione 2
    • 2. We Playground Together Inaugurazione
    • 4. We Playground Together Inaugurazione 4

    On August 29, 2019
    By

    Read More »
  • IL PROGETTO SOFTBALL PREMIATO DA NIKE

    Le Storie Laureus Comments (0)

    Aggregazione, accoglienza, divertimento e riscatto. Sono questi i principali benefici del progetto Softball, a Quarto Oggiaro, alla periferia di Milano (guarda il video su RepTV). Abbiamo insegnato a ragazze adolescenti, cresciute in condizioni di forte deprivazione economica e sociale, a giocare a softball (il baseball al femminile) e, attraverso lo sport, a sentirsi parte di un gruppo, ma soprattutto, a sentirsi più forti.

    Attraverso la pratica di una disciplina sportiva, queste ragazze hanno potuto imparare il rispetto delle regole, la costanza dell’impegno, l’autostima e il lavorare in squadra. Questo progetto volto a valorizzare le grandi potenzialità delle ragazze, anche nello sport, è stato premiato dal Nike Community Impact Fund, per la prima volta assegnato anche in Italia, proprio per la sua carica positiva, per la capacità di valorizzare il gioco e lo sport come una parte fondamentale della vita e come strumento di crescita. Forza ragazze!

    On July 11, 2019
    By

    Read More »